lunedì 21 settembre 2015

Crisi di depurazione o crisi di guarigione? Piccoli passi verso un'alimentazione differente


dieta fruttariana
Nel mio ultimo post del 7 agosto  sulle diete vi raccontavo del passaggio al crudismo, o meglio a un'alimentazione che prevede il consumo solo di frutta e verdura crude e/o in succo puro ricavato con l'estrattore. Avevo anche accennato al percorso da seguire per passare da un'alimentazione tradizionale a una dieta fruttariana.  

Vi ricordate che vi avevo parlato della crisi di depurazione o crisi di guarigione?

Ormai sono 3 mesi che il mio compagno ed io ci cibiamo al 98% di frutta e verdura cruda o in succo e al 2% di verdura cotta. Il cambiamento ha, ovviamente, portato delle conseguenze, sia positive che negative (ma passeggere) e ora ve le racconto.




crisi di guarigione
Partiamo dalle conseguenze negative.


Da un punto di vista fisico abbiamo avuto:
  • raffreddore e febbre (bassa)
  • tosse
  • mal di testa
  • cali di energia e sonnolenza molto forte a qualsiasi ora del giorno
  • eruzioni cutanee e prurito
  • bruciore agli occhi
  • lievi vertigini
  • brividi
  • debolezza muscolare
  • dolori articolari e ossei diffusi
  • afte e herpes
  • emorroidi
  • muco dal naso, dalla gola, dall'intestino e nelle urine
  • sudorazione molto abbondante

Da un punto di vista psichico:
crisi di depurazione
  • affluire di ricordi lontanissimi e "dimenticati"
  • aumento dell'emotività
  • rabbia
  • apatia
  • paura 
  • paranoia
  • confusione
  • ansia
  • sfiducia

I vari sintomi, a volte combinati tra loro, sono durati da un minimo di 24 ore a un massimo di 4 giorni. Stavamo bene 2 o 3 giorni, e poi di nuovo crisi di guarigione e così via.
(N.B. I sintomi variano da persona a persona). 

La cosa più curiosa è che abbiamo l'impressione che i sintomi psichici abbiano ripercorso le tappe della nostra vita a ritroso, cioè partendo dal presente sino ad arrivare all'infanzia sbloccando ricordi e stati d'animo dimenticati. 

Forse state pensando che siamo pazzi, in effetti per un po' l'abbiamo pensato anche noi....ma superato il momento di paura, si decide di andare avanti anche se non è facile e ci vuole tanta forza di volontà pensando ai benefici che ne deriveranno.


Finalmente arrivano le conseguenze positive:
  • perdita di peso (dai 5 ai 6 kg in un paio di mesi)
  • dopo ogni crisi di depurazione la nostra energia aumentava sia rispetto al livello precedente la crisi, sia rispetto al nostro standard prima del cambio di alimentazione 
  • apprezziamo quello che mangiamo sentendo sempre meno il bisogno di cibi lavorati
  • il corpo si sta purificando, la pelle è più morbida
  • le nostre "emissioni corporee" non puzzano più
  • si percepiscono i sapori e gli odori dei cibi in modo totalmente diverso
  • la mente è più attiva e l'energia è in continuo aumento. 
l'energia aumenta


Crisi di guarigione a parte, sinceramente al momento sono questi i vantaggi che abbiamo riscontrato anche se credo che procedendo nel percorso ne scopriremo degli altri.
Esistono anche dei vantaggi che vanno oltre il personale e abbracciano una visione più ampia.

Ma questa è un'altra storia.....

LEI



firma

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento.